LA GRANDE VERGOGNA / Tuscanese

Discarica abusiva sotto al ponte della superstrada: "Lì da due anni ma nessuno fa niente"

Non il migliore dei biglietti da visita per la città, che continua a fare i conti con la piaga dello smaltimento abusivo. Secondo l'associazione Viterbo Clean Up le autorità sarebbero da tempo al corrente della situazione

Una bella discarica abusiva sotto al ponte della superstrada. Siamo tra i quartieri Riello e Villanova, all’imbocco della Tuscanese. A pochi metri di distanza dal cimitero di San Lazzaro e dall’omonimo parco commerciale. Una zona nota ai viterbesi per l’elevata concentrazione di traffico. Eppure, sotto gli occhi di tutti, alla luce del sole primaverile di questi giorni, c’è un disgustoso ammasso di rifiuti ingombranti, accumulati sotto ai piloni del tratto di Trasversale che attraversa il capoluogo.

Discarica sotto il ponte della Trasversale-2

C’è di tutto, sotto al ponte. Materassi, tavolini, mobili, contenitori, tubi ma soprattutto calcinacci e pezzi di muro. Non mancano nemmeno sacchette contenenti il classico sterro, triste must di ogni discarica abusiva. Il montino d’immondizia si trova all’interno di un recinto, coperto pietosamente da una transenna messa lì come a volerlo nascondere goffamente dagli occhi dei passanti. Non è chiara l’origine di tutti questi rifiuti, ad essere certa però è la loro collocazione attuale, quella si che ha una spiegazione. 

“Quei rifiuti - spiega Fabrizio Rocchi, di Viterbo Clean Up, associazione che da sempre effettua giornate di pulizia del territorio non solo viterbese ma di tutta la Tuscia - sono stati tutti accumulati a dicembre 2022 in un grande evento di volontariato dove sono stati smaltiti quasi 70 sacchi di rifiuti. Quello che resta sono i tantissimi ingombranti che abbiamo accumulato in un unico punto con molta fatica, ma che nessuno vuole ritirare perché ‘scomodi’”. Dunque il Comune e Viterbo Ambiente sarebbero al corrente della situazione di degrado sotto al ponte della Trasversale ma, in due anni, non sarebbero ancora intervenuti per restituire decoro a quell’area. “Basterebbe aprire il cancello lato cimitero - sostiene Rocchi - e accedervi con un pianale così da rendere facile il carico, ma evidentemente non interessa a nessuno, come a nessuno è mai interessato che qualcuno per anni abbia portato tutta quella roba lì dietro. D'altronde, occhio non vede cuore non duole. Nel lato opposto abbiamo piantato 40 nuovi alberi e rimosso in 2 eventi separati la bellezza di 150 sacchi di rifiuti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica abusiva sotto al ponte della superstrada: "Lì da due anni ma nessuno fa niente"
ViterboToday è in caricamento