rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
PROVINCIA / Capranica

Il 27enne arrestato dopo aver dato un nome falso ai carabinieri: era ricercato

Il giovane sarà espulso dall'Italia: su di lui pendeva il provvedimento da tempo

Dà un nome falso ai carabinieri e viene arrestato. Poi si scopre che era ricercato per essere espulso dall'Italia. I fatti risalgono alla sera del 10 aprile scorso e sono avvenuti a Capranica dove i carabinieri della stazione, durante un servizio di controllo del territorio, hanno notato un gruppo di persone aggirarsi in un parco.

Per controllarli e identificarli hanno chiesto le loro generalità. Le dichiarazioni di un 27enne, poi risultato di nazionalità nigeriana e domiciliato in provincia, sono però apparse incongruenti ai militari che hanno riscontrato anche una "manifesta reticenza dell'uomo". Così hanno deciso di verificare se quanto affermato corrispondesse al vero, non avendo il giovane documenti che potessero certificarne le generalità.

Dagli approfondimenti sono emersi i dati reali del 27enne, risultati diversi da quelli asseriti. Rilevati anche i precedenti nonché la pendenza di un provvedimento di espulsione, i carabinieri lo hanno arrestato in flagranza di reato per falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità. Ieri pomeriggio il giudizio per direttissima con convalida dell'arresto, nell'attesa di procedere all'esecuzione del provvedimento di espulsione dall'Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 27enne arrestato dopo aver dato un nome falso ai carabinieri: era ricercato

ViterboToday è in caricamento