rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
ECCELLENZE DELLA TUSCIA / Tarquinia

Le aziende della Tuscia al Vinitaly, lunedì la presentazione in anteprima del DiVino Etrusco

Tante le aziende che hanno partecipato alla manifestazione nazionale alla fiera di Verona: l'elenco

Domani alla fiera di Verona per il terzo anno consecutivo il Vinitaly ospita la presentazione in anteprima del DiVino Etrusco Tarquinia, giunto quest’anno alle 18esima edizione.

Cosa ha detto il sindaco

"Con molto piacere annuncio che domani, lunedì 15 aprile, presenteremo in anteprima la 18esima edizione del DiVino Etrusco al Vinitaly di Verona. Sarà una vetrina importantissima per la nostra manifestazione, cresciuta costantemente nel corso degli anni e diventata di interesse nazionale - ha spiegato il sindaco Alessandro Giulivi - L'appuntamento con la presentazione è per domani alle 11 nella sala Respighi di Veronafiere, nel cuore del Vinitaly. Con l'occasione porteremo il saluto del comune di Tarquinia alle aziende della Tuscia presenti nel padiglione del Lazio. Senza dimenticare che tra loro ci sono anche le nostre distilleria Numa e tenuta Sant'Isidoro, fiori all'occhiello di Tarquinia".

Cos'é il Vinitaly

Una manifestazione che si svolge ogni anno nella seconda metà del mese di agosto nel centro storico di Tarquinia dedicata alle Cantine, ai Vini e alla Tradizione Vitivinicola delle Città che costituivano la Dodecapoli Etrusca: Arezzo, Perugia, Cortona, Tarquinia, Vulci, Volterra, Volsini (l’attuale Orvieto), Veio, Vetulonia, Caere (Cerveteri) Chiusi e Roselle. Nei 6 giorni dell’evento, saranno 40 le Cantine presenti, ognuna con un proprio stand, posizionate in tutto il centro storico della città, con oltre 80 vini in degustazione, grazie alla sapiente collaborazione della Fisar, partner del DiVino Etrusco sin dalla prima edizione. Presso l’area eventi dell’Arena San Marco si potrà invece assistere e partecipare a show cooking e cooking class con all’opera chef stellati e cuochi del territorio, sempre in abbinamento ai vini “etruschi”, degustazioni di vini e distillati. E poi, musica, artisti di strada, mostre, visite guidate e tanto altro. Obiettivo superare le 150.000 presenze del 2023.

Numerose le cantine della Tuscia

Tra i protagonisti di questa edizione, come sempre, non potevano mancare le eccellenze vitivinicole della provincia di Viterbo. Numerose le aziende presenti come espositori, pronte a far conoscere al pubblico internazionale la qualità e l’unicità dei propri prodotti. "Esprimo la più sentita gratitudine e i migliori auguri a tutte le aziende viterbesi che hanno deciso di partecipare al Vinitaly 2024 - dichiara il Commissario di Noi Moderati per la Provincia di Viterbo Sergio Caci - La loro presenza è motivo di grande orgoglio per il nostro territorio e rappresenta un’importante opportunità per valorizzare la nostra produzione vinicola e promuoverla sui mercati nazionali e internazionali. Sono certo - conclude Sergio Caci - che le aziende viterbesi sapranno distinguersi per la loro professionalità, la qualità dei loro vini e la passione che mettono nel loro lavoro. Auguro loro un Vinitaly ricco di successi e soddisfazioni."

Le aziende viterbesi presenti al Vinitaly 2024

- Cantina Sociale di Montefiascone Soc. Coop. Agricola

- Antica Cantina Leonardi di Montefiascone

- Andrea Occhipinti vignaiolo in Gradoli

- La Fattoria Madonna della Macchie di Castiglione in Teverina

- Tenuta Ronci di Nepi

- Tenuta Sant'Isidoro di Tarquinia

- Valle del Marta di Tarquinia

- Villa Caviciana Gradoli/Grotte di Castro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le aziende della Tuscia al Vinitaly, lunedì la presentazione in anteprima del DiVino Etrusco

ViterboToday è in caricamento