rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
provincia Soriano nel Cimino

Omicidio Bramucci: nuova udienza del processo a cognata e killer, giudizio immediato per la moglie

Questa mattina Sabrina Bacchio, Lucio La Pietra e Tonino Bacci di nuovo davanti alla corte di assise. La vedova ritenuta la mandante del delitto

Omicidio di Salvatore Bramucci: questa mattina, davanti alla corte di assise del tribunale di Viterbo, nuova udienza del processo alla cognata Sabrina Bacchio e ai killer Lucio La Pietra e Tonino Bacci. 

Nel frattempo è stato fissato per il 18 dicembre, sempre davanti alla corte d'assise, il giudizio immediato per la moglie della vittima: Elisabetta Bacchio, in carcere dal 26 settembre e considerata l'ideatrice e la mandante dell'omicidio. Entro la fine dell'anno, molto probabilmente, i due processi saranno unificati in un solo procedimento che inizierà nel 2024.

Il 23 ottobre scorso, nella prima udienza del processo a Sabrina Bacchio e La Pietra e Bacci, il pm Massimiliano Siddi ha reso noto di aver contestato agli indagati anche l'aggravante del rapporto di coniugio. Inoltre si sono costituiti parte civile i tre figli di Bramucci, di 36, 20 e 18 anni, e il fratello 61enne.

Sabrina Bacchio, La Pietra e Bacci sono accusati di omicidio volontario pluriaggravato dalla premeditazione e, appunto, dal rapporto di coniugio. La cognata è ritenuta l'ideatrice e l'organizzatrice del delitto di Soriano nel Cimino, avvenuto il 7 agosto del 2022 a pochi metri dalla casa di Bramucci che è stato ucciso a colpi di pistola mentre stava finendo di scontare ai domiciliari una condanna per usura ed estorsione. In totale gli indagati sono otto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Bramucci: nuova udienza del processo a cognata e killer, giudizio immediato per la moglie

ViterboToday è in caricamento