rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
provincia Blera

Ponte di Blera riaperto, la Provincia: "Terminata la prima fase dei lavori ma ce ne sarà un'altra"

Il presidente Alessandro Romoli: "Senza questi interventi il ponte sarebbe ancora insicuro"

Dopo mesi di lavori di messa in sicurezza, commissionati dalla Provincia di Viterbo, questa mattina il ponte di Blera è stato riaperto al traffico veicolare.

L’intervento, tra i più attesi e urgenti di tutta la Tuscia, ha permesso la messa in sicurezza sia della barriera che della soletta del ponte, oltre alla realizzazione di un marciapiede. "I lavori - osserva la Provincia - garantiscono maggiori condizioni di comfort alla guida per i tanti utenti stradali che da oggi tornano ad attraversare il viadotto".

I lavori sono in fase di ultimazione, manca solo la realizzazione delle barriere per delimitare il passaggio pedonale e l’installazione di un impianto semaforico. "Ma la Provincia - fa sapere l'ente - ha insistito per riaprire lo stesso subito il traffico veicolare, sussistendo tutte le condizioni di sicurezza per farlo, in modo da andare ulteriormente incontro alle esigenze dei cittadini di Blera. Tutte le tempistiche del progetto sono state inoltre rispettate, essendo stata fissata come data per l’ultimazione dei lavori il 27 dicembre".

Alessandro Romoli-4

"Quella appena conclusa sul ponte di Blera - sottolinea la Provincia - è solamente la prima parte di un intervento molto più grande da circa un milione 800mila euro che interesserà nuovamente la struttura nel 2026". Si tratta di un finanziamento messo a disposizione dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti che l’amministrazione provinciale di Viterbo è stata in grado di intercettare e ottenere.

“Ancora una volta la Provincia di Viterbo si è dimostrata in grado di incidere positivamente sulla riqualificazione del territorio - commenta il presidente Alessandro Romoli -. Ci scusiamo per i disagi che i lavori hanno comportato ai cittadini con l’interruzione temporanea del traffico veicolare sul ponte, ma le amministrazioni locali devono seguire degli step burocratici necessari che a volte comportano un allungamento delle tempistiche. Ma senza quegli step, bisogna sempre ricordare, non si potrebbero realizzare i lavori. E senza quei lavori, il ponte di Blera sarebbe ancora insicuro”.

“Un grande ringraziamento - aggiunge il consigliere delegato alla viabilità, trasporti e lavori pubblici Maurizio Palozzi - va a tutto il settore viabilità della Provincia di Viterbo per aver lavorato duramente a questo progetto. E un ringraziamento speciale va al consigliere provinciale Francesco Ciarlanti per essersi prodigato affinché partissero i lavori, seguendoli poi in tutte le varie fasi di realizzazione. Il progetto di riqualificazione delle strade della Tuscia prosegue senza sosta e i risultati sono ormai sotto gli occhi dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Blera riaperto, la Provincia: "Terminata la prima fase dei lavori ma ce ne sarà un'altra"

ViterboToday è in caricamento