rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Famiglia

Bonus mamme lavoratrici: a chi spetta e come richiederlo

Una nuova agevolazione riguarderà alcune mamme dal 2024 al 2026. Ecco in cosa consiste e quali requisiti sono necessari per richiederla

Il bonus mamme lavoratrici è una delle novità 2024 introdotte dal governo Meloni. A partire da gennaio infatti, alcune categorie di lavoratrici dipendenti che hanno almeno due figli, per i prossimi due anni, saranno esonerate dal pagamento dei contributi pensionistici consentendo loro di avere di fatto più soldi in busta paga. L'agevolazione prevede uno sconto totale, fino a 3.000 euro annui, sui contributi previdenziali a carico delle mamme in carriera.

Come funziona e chi è escluso

Come detto il bonus interesserà gli stipendi dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026, ma non riguarderà tutte le mamme. Per accedere allo sconto, infatti, è necessario possedere alcuni requisiti.

Per le mamme che hanno 3 o più figli, il bonus spetterà fino al compimento dei 18 anni del figlio più piccolo. Per le mamme di 2 figli, invece, l’agevolazione spetterà fino al compimento dei 10 anni del figlio più piccolo, ma riguarderà solo l'arco di tempo che va dal 1 gennaio al 31 dicembre 2024. Per accedere all'agevolazione, inoltre, le lavoratrici devono essere dipendenti pubbliche o private, titolari di contratto a tempo indeterminato, anche part time.

Sono escluse dal bonus le madri di un solo figlio, anche se disabile e tutte coloro che non hanno un contratto a tempo indeterminato, dunque, le lavoratici domestiche, le pensionate, le lavoratrici a tempo determinato, le libere professioniste, le disoccupate, le collaboratrici occasionali.

Come fare richiesta

Non c'è alcuna richiesta da fare per ottenere il Bonus mamme 2024, il datore di lavoro dovrebbe riconoscere l'agevolazione in automatico a partire da gennaio 2024 e fino a dicembre 2024 per le mamme di due figli e fino a dicembre 2026 per le mamme di 3 o più figli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus mamme lavoratrici: a chi spetta e come richiederlo

ViterboToday è in caricamento