rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Calcio

Viterbese, Pesoli: "Siamo carini nel gioco ma poco efficaci, serve una svolta mentale"

Alla vigilia della sfida contro la Gelbison il tecnico gialloblù parla di "momento delicato" per la squadra

Dopo la sconfitta contro l'Audace Cerignola, la Viterbese si prepara ad affrontare la Gelbison. In conferenza stampa, alla vigilia della sfida, mister Pesoli ha parlato così.

"Abbiamo avuto poco tempo per riorganizzarci dopo la delusione mentale di domenica. Quello è l'aspetto sul quale ho lavorato di più. Ci siamo confrontati. Il momento è delicato, i ragazzi ne sono consapevoli. Loro sono professionisti, vivono di questo lavoro e cercano di farlo al meglio. Quando i risultati non arrivano non possiamo nasconderci. Quello che ho detto io è di andare oltre. La svolta mentale deve essere quella di sporcarsi, di recuperare palla quando si perde. Se non si recupera in maniera così pulita, serve fare fallo e rimettersi a posto. Siamo carini nel gioco ma poco efficaci nella praticità di questo sport".

"Noi analizziamo i dati delle partite che andiamo a disputare. La squadra corre tanto, sto lavorando sul ricostruire la loro sicurezza e farli correre meglio, mettendo dentro anche un lavoro diverso. Se una squadra non morde e non mozzica non va da nessuna parte. Domani è una partita difficilissima e importantissima. Dopo domani potremo lavorare al derby col Monterosi in maniera diversa".

"Tifosi? Io credo che il tifoso, in sé per sé, sia il motore trainante di questa situazione. Soltanto se siamo uniti possiamo uscirne insieme. È da mettersi tutti quanti in gioco, noi per primi, insieme ai giocatori, e i tifosi che sono alimentati dalla passione. Chiedo ai tifosi di aiutarci perché quando le cose inizieranno ad andare bene noi saremo i primi loro sostenitori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viterbese, Pesoli: "Siamo carini nel gioco ma poco efficaci, serve una svolta mentale"

ViterboToday è in caricamento