rotate-mobile
IL FATTO

Ambulanza bloccata da auto in sosta selvaggia: "Soccorsi in ritardo di 20 minuti"

Episodio di inciviltà a Sant'Angelo di Roccalvecce

Il paese delle fiabe, ma anche un po' il paese da incubo per la sosta selvaggia. Un problema costante per Sant'Angelo di Roccalvecce, frazione di Viterbo, che nella notte tra mercoledì e giovedì poteva costare caro.

Intorno alle 4,50 due macchine parcheggiate lungo la strada che porta alle Porcarecce, la via che scende dal murales che raffigura don Chisciotte, hanno bloccato il passaggio a un'ambulanza che era in pieno intervento.

A ricostruire l'accaduto è uno dei soccorritori in servizio quella notte. "Non solo è stato ostruito il transito a un mezzo di soccorso - afferma -, ma è stato obbligato a tornare indietro a marcia indietro e passare per un'altra strada, facendo ritardare il soccorso di 20 minuti".

Un gesto di inciviltà che poteva costare caro. "L'ambulanza - conclude il soccorritore - un giorno potrà servire a chiunque e non penso che sareste contenti se arriva con 20 minuti di ritardo a causa delle macchine parcheggiate male".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanza bloccata da auto in sosta selvaggia: "Soccorsi in ritardo di 20 minuti"

ViterboToday è in caricamento