rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
ARRESTO PER SPACCIO

Operazione anti droga in città, pusher arrestato a Riello

Il giovane pregiudicato conservava la droga all'interno di un palo che sostiene una pensilina all'interno del parcheggio dei bus

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 25 gennaio, la sezione operativa del nucleo operativo radiomobile (NOR) di Viterbo assieme alla stazione carabinieri di Viterbo ha conseguito un significativo successo operativo, dimostrando una volta di più di essere al centro delle problematiche legate all'ordine e alla sicurezza pubblica. Un impegno costante che mira a contrastare la criminalità diffusa nelle aree critiche del capoluogo di provincia.

Lotta allo spaccio

La missione, volta principalmente a debellare fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti, si è concentrata su zone identificate come focolai di attività di spaccio. In particolare, i giovani minori che si avventurano in queste aree, spesso diventate ricettacoli di reati di vario genere, sono stati presi in considerazione. L'operazione si è svolta con successo in Località Riello, precisamente presso la stazione dei bus, un luogo strategico spesso afflitto da attività illecite.

L'operazione anti droga

I carabinieri, dopo giorni di attento monitoraggio, hanno deciso di intervenire, mettendo sotto la lente un giovane pregiudicato viterbese. Il soggetto in questione è stato sorpreso mentre occultava diverse dosi di hashish all'interno di un palo che sostiene una pensilina all'interno del parcheggio dei bus. Le altre dosi, della sostanza stupefacente, trovate addosso al giovane confermano l'evidenza raccolta in merito all'organizzazione di una piazza di spaccio operante nella zona. L'arresto è scattato immediatamente, sventando così l'insidiosa attività dell'eclettico spacciatore. Le dosi nascoste strategicamente, secondo gli inquirenti, erano destinate ad acquirenti che, una volta effettuato il pagamento, avrebbero prelevato la droga autonomamente, permettendo allo spacciatore di rimanere nell'ombra.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA
Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione anti droga in città, pusher arrestato a Riello

ViterboToday è in caricamento