rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca Mazzetta / Strada Cimina

Schianto bus-auto sulla Cimina, indagine per omicidio stradale dopo la morte dei due coniugi

La dinamica dell'incidente al vaglio della polizia stradale

Indagini sull'incidente sulla Cimina, a Viterbo, che è costato la vita a una coppia di coniugi. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio stradale, pur non avendo disposto l'autopsia sui corpi delle vittime che sono stati restituiti ai familiari per i funerali.

A perdere la vita, dopo che sabato scorso si sono scontrati con un bus della Cotral, Giorgio Borzone di 83 anni e la moglie 80enne Angela Galeoni di Anguillara Sabazia. Rimasti intrappolati tra le lamiere dell'auto su cui stavano viaggiando, l'uomo è morto sul colpo mentre la donne è deceduta all'ospedale di Belcolle dove è arrivata in condizioni disperate.

Nessun ferito, invece, tra i passeggeri dell'autobus. Illeso anche l'autista, che però è rimasto a lungo sotto shock. Stando a quanto ricostruito dagli agenti della polizia stradale, l'auto stava viaggiando in direzione Canepina mentre il bus, che arrivava da Ronciglione, andava verso Viterbo quando c'è stato il violentissimo impatto. Sono intervenuti anche i vigili del fuoco per estrarre i coniugi dall'abitacolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto bus-auto sulla Cimina, indagine per omicidio stradale dopo la morte dei due coniugi

ViterboToday è in caricamento