rotate-mobile
VIOLENZA DI GENERE

Una panchina rossa davanti a Palazzo Gentili per ricordare le donne vittime di violenza e di femminicidio

La panchina è stata inaugurata martedì scorso mattina in via Saffi a Viterbo nello spiazzo davanti Palazzo Gentili, sede della Provincia

Una panchina rossa per dire no alla violenza sulle donne. Una panchina rossa per condannare ogni femminicidio, ogni schiaffo, ogni molestia, ogni ricatto. È quella che è stata inaugurata ieri mattina in via Saffi a Viterbo nello spiazzo davanti Palazzo Gentili, sede della Provincia.

L’inaugurazione della panchina, organizzata dalla consigliera provinciale con delega alle pari opportunità Giulia De Santis e dalla consigliera di parità Dominga Martinez, è arrivata al termine del convegno “Educare al rispetto, educare alla non violenza” che si è svolto nella Sala Conferenze della Provincia di Viterbo. 

L’evento si inserisce all’interno delle varie iniziative in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne che si stanno susseguendo nel territorio della Tuscia dallo scorso 25 novembre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una panchina rossa davanti a Palazzo Gentili per ricordare le donne vittime di violenza e di femminicidio

ViterboToday è in caricamento