rotate-mobile
LA TUSCIA IN TV / Vasanello

Vasanello su Rai 1: le grotte di Palazzolo e il bosco della selva sfondo alle "Indagini di Lolita Lobosco" | FOTO

Nel comune viterbese girate alcune scene della terza stagione della serie con Luisa Ranieri. Per l'allestimento del set coinvolti i giovani del paese, per cui è stata un'occasione per "mettersi in vetrina" ma anche economica

Vasanello su Rai 1. Da lunedì sera, 4 marzo, alcuni scorci del paese faranno da sfondo a delle scene della serie "Le indagini di Lolita Lobosco" con Luisa Ranieri, giunta alla terza stagione. Le riprese nel comune in provincia di Viterbo sono avvenute tra fine novembre e inizio dicembre scorsi e hanno visto la presenza dell'attrice principale e di alcuni coprotagonisti quali Mario Sgueglia, che nella fiction interpreta Angelo. 

Angelo è un uomo misterioso, ex amore di Lolita entrato nel programma protezione testimoni. Degli eventi, che verranno sviscerati nel corso dei quattro episodi della serie, lo riporteranno da lei per risolvere alcune questioni. Le scene ambientate a Vasanello, infatti, dovrebbero riguardare proprio il passato della vicequestore in servizio alla squadra mobile della questura di Bari, città dove è stata girata gran parte delle "Indagini di Lolita Lobosco".

GALLERY | Le indagini di Lolita Lobosco: le riprese a Vasanello

In paese, nei mesi scorsi, anche il nuovo regista della fiction: Renato De Maria, già premiato con il Nastro d'argento e nominato due volte ai David di Donatello. Ha diretto le riprese, che hanno riguardato anche un inseguimento in auto lungo una strada di Vasanello, nell'area archeologica di Palazzolo che con la sua grotta delle monache, o cella di santa Rosa perché proprio qui la patrona di Viterbo si sarebbe rifugiata per fuggire dalle persecuzioni di Federico II, e il bosco della selva ha stregato la produzione della serie.

Produzione che ha usufruito del parcheggio in località Le Piane come campo base per i mezzi. Il set ha coinvolto circa ottanta persone, tra maestranze e addetti ai lavori, ed è stato allestito da giovani di Vasanello. Per il paese, dunque, non solo l'occasione di mettersi in vetrina nelle prossime settimane in prima serata su Rai 1 ma anche un'opportunità economica non indifferente per aver ospitato per diversi giorni cast e troupe. Le riprese sono state possibili anche grazie all'intervento della polizia locale e dei volontari di protezione civile del gruppo Royal Wolf Rangers di Vasanello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasanello su Rai 1: le grotte di Palazzolo e il bosco della selva sfondo alle "Indagini di Lolita Lobosco" | FOTO

ViterboToday è in caricamento