rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
GIUDIZIARIA / Soriano nel Cimino

Omicidio Bramucci: si aggrava la posizione di killer e cognata, figli e fratello parte civile

Prima udienza del processo in corte d'assise per Sabrina Bacchio, Lucio La Pietra e Tonino Bacci: presenti in aula i tre imputati per il delitto di Soriano nel Cimino

Sabrina Bacchio, Lucio La Pietra e Tonino Bacci ieri mattina, lunedì 23 ottobre, erano nell'aula della corte di assise del tribunale di Viterbo per la prima udienza del processo per l'omicidio di Salvatore Bramucci. Ritenuti l'ideatrice e l'organizzatrice del delitto di Soriano nel Cimino la prima, cognata della vittima 58enne, e i due uomini i killer, hanno appreso direttamente la nuova aggravante contestata dal pm Massimiliano Siddi: quella del rapporto di coniugio. Tra Bramucci e la moglie Elisabetta Bacchio, in carcere da un mese e considerata l'ideatrice e la mandante dell'omicidio del marito.

Davanti ai giudici Francesco Oddi, presidente del tribunale, e Jacopo Rocchi nonché a quelli popolari, il processo, la cui prima udienza è durata solo pochi minuti, si è aperto per tre degli otto indagati per il delitto avvenuto il 7 agosto del 2022 a pochi metri dalla casa di Bramucci che è stato ucciso a colpi di pistola mentre stava finendo di scontare ai domiciliari una condanna per usura ed estorsione.

Sabrina Bacchio, La Pietra e Bacci, i primi arrestati, ormai più di un anno fa, sono accusati di omicidio volontario pluriaggravato dalla premeditazione e, appunto, dal rapporto di coniugio. In concorso con la vedova Elisabetta Bacchio. Appresa l'integrazione del capo d'imputazione da parte del pm Siddi, gli avvocati degli imputati hanno chiesto i termini a difesa. Udienza rinviata al prossimo 4 dicembre.

Nel frattempo si sono costituiti parte civile i tre figli di Bramucci, di 36, 20 e 18 anni, e il fratello 61enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Bramucci: si aggrava la posizione di killer e cognata, figli e fratello parte civile

ViterboToday è in caricamento