LA TRAGEDIA / Vejano

Precipita ultraleggero, due morti

Intervento di 118 con l'eliambulanza, carabinieri e vigili del fuoco

Ultraleggero precipita, due morti. La tragedia nel pomeriggio di oggi, sabato 2 marzo, intorno alle 15,45, nelle campagne di Vejano, poco distante dall'aviosuperficie, a circa un chilometro e mezzo. Le cause sono ancora in fase di accertamento ma, stando alle primissime ricostruzioni, il velivolo, un P92 della Tecnam, si è schiantato a terra provocando due morti: uno di 59 e l'altro di 62 anni, entrambi residenti a Roma. Le vittime sono Giosuè Cammarata e Alessandro Pecora. Sul posto, in una zona impervia e lontana dalla strada, stanno intervenendo i vigili del fuoco di Viterbo e del distaccamento di Tarquinia, i carabinieri e il 118 con l'elicottero.

Giosuè Cammarata

Una delle due vittime avrebbe avuto già esperienza nel volo, l'altro sarebbe stato un principiante. Ad accorgersi dell'ultraleggero precipitato sarebbe stato un altro velivolo partito dall'aviosuperficie di Vejano che ha subito allertato i soccorsi. Quando il 118 è arrivato sul posto con l'elicottero, una delle due vittime sarebbe stata ancora viva ma le sue ferite troppo gravi ed è morto poco dopo, l'altro sarebbe morto sul colpo. Una delle due vittime è stata trovata incastrata tra i rottami dell'ultraleggero e il corpo estricato dai vigili del fuoco. L'ultraleggero si sarebbe alzato in volo intorno all'ora di pranzo di oggi da un'aviosuperficie a Fiano Romano, diretti proprio a Vejano dove avrebbero fatto una sosta per poi ripartire. Poi la tragedia.

Alessandro Pecora

"Una tragedia - commenta la sindaca di Vejano, Teresa Pasquali -. Siamo costernati. Notizie certe ancora non ce ne sono, in quanto i soccorritori sono al lavoro e stanno cercando di farlo nel più breve tempo possibile a causa del sopraggiungere del buio. Il tempo oggi era buono, potrebbero aver tentato un atterraggio di fortuna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita ultraleggero, due morti
ViterboToday è in caricamento