IN MEMORIA DEI CADUTI

Viterbo ricorda i suoi caduti, a Roccalvecce una nuova lapide per rinnovare la memoria | FOTO

Subito dopo in via Majocchi le nuove targhe toponomastiche con il nome corretto del concittadino a cui la via è dedicata

Il comune di Viterbo ricorda il caduti per la Patria. Ieri mattina, venerdì 16 marzo, in piazza Umberto I a Roccalvecce è stata scoperta la nuova lapide, apposta dal comune di Viterbo, in memoria dei caduti di tutte le guerre. Sono intervenuti per l'occasione la sindaca Chiara Frontini, l'assessore al decentramento Katia Scardozzi e il consigliere comunale delegato ai rapporti con le forze armate Giancarlo Martinengo insieme alle rappresentanze d'arma e combattentistiche.

Cosa ha detto il sindaco

“Siamo andati a sostituire la vecchia lapide marmorea – ha spiegato la sindaca Chiara Frontini – collocata dai nostri predecessori ormai diversi decenni fa. Il tempo aveva reso illeggibili alcuni nomi. Era giusto provvedere alla sostituzione della lapide anche e soprattutto in segno di rispetto verso quegli uomini originari di questo territorio che hanno perso la loro vita durante le guerre”.

sindaca_tricolore

Cosa hanno detto gli assessori

“La sostituzione della lapide marmorea che ricorda i caduti che la frazione di Roccalvecce ha subìto durante tutte le guerre era un impegno che questa amministrazione aveva preso pochi mesi fa – ha aggiunto il consigliere Martinengo -. E un Paese senza memoria è un paese destinato a essere privo di identità. Un debito morale nei confronti dei concittadini che hanno offerto il bene più prezioso per la nostra libertà che abbiamo voluto sanare con immediatezza e con la fierezza di una amministrazione attenta”.

cerimonia_piazza_umberto_I

A prendere la parola anche il generale di Corpo d'Armata Rocco Panunzi, il tenente Pasquale Trabucco dell'associazione 4 Novembre e il presidente della sezione Unuci I di Viterbo Luigino Chizi. Da ieri Roccalvecce ha anche due nuove targhe toponomastiche, ovvero quelle posizionate all'inizio e alla fine di via Majocchi, strada di collegamento con la piazza centrale. “Abbiamo sostituito le targhe toponomastiche riportando il nome esatto della persona a cui la via è dedicata – ha affermato l'assessore Scardozzi –. Anche questo in segno di rispetto per il concittadino di Roccalvecce Domenico Majocchi, studioso che ha garantito un enorme e prezioso contributo nel settore della dermatologia. A questo proposito voglio ringraziare Marco Piazza, esperto del territorio, che ci ha chiesto di intervenire per la sostituzione delle precedenti targhe riportanti le diciture inesatte”. Alla cerimonia è intervenuto anche il parroco di Roccalvecce Don Mauro Manzoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viterbo ricorda i suoi caduti, a Roccalvecce una nuova lapide per rinnovare la memoria | FOTO
ViterboToday è in caricamento