rotate-mobile
QUESTURA

Prende a pugni in faccia la compagna sotto gli occhi della figlia minorenne, poi risse e aggressioni

Sorveglianza speciale di due anni per un 28enne, che di notte non può uscire di casa

Sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per un 28enne che si trova agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia. Il provvedimento lo ha emesso nei giorni scorsi la sezione Misure di prevenzione del tribunale di Roma.

L'uomo, di nazionalità straniera, nel corso del tempo avrebbe commesso diversi reati contro la persona e contro il patrimonio per i quali è stato arrestato o denunciato. In più di un'occasione sarebbe stato identificato come partecipante a risse nonché individuato come autore di violente aggressioni nei confronti di coetanei per futili motivi. Recentemente, invece, è stato condannato ed è finito domiciliari per aver maltrattato la compagna, in presenza della figlia minore, fino a colpirla con pugni al viso e offenderla con parole irripetibili.

"Considerate - spiega la questura di Viterbo - particolarmente gravi le condotte dello straniero, evidenziate non solo per la pluralità delle vicende dalle quali emergono comportamenti aggressivi nei confronti delle persone nonché la futilità degli stessi, e confermata la pericolosità attuale del soggetto, a seguito di una scrupolosa istruttoria effettuata dal personale della polizia di stato della Divisione anticrimine, su richiesta del questore di Viterbo è stata emessa nei suoi confronti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale".

Due anni la durata, con l’obbligo di non rincasare la sera più tardi delle 21 e di non uscire la mattina prima delle 6,30, di non partecipare a pubbliche riunioni, di non tenere armi e di non associarsi a persone che hanno subito condanne o sottoposte a misure di prevenzione o di sicurezza. L'inosservanza delle prescrizioni e degli obblighi della sorveglianza speciale, la cui decorrenza è prevista al momento della scarcerazione dell'uomo, è punita con l'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a pugni in faccia la compagna sotto gli occhi della figlia minorenne, poi risse e aggressioni

ViterboToday è in caricamento