rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

"Il letto ballava, la credenza ha tremato, la poltrona si è spostata": le scosse di terremoto avvertite nel Viterbese

Le reazioni dei viterbesi alle scosse di terremoto avvertite in serata: la più forte di magnitudo 3,6 nel Ternano

"Letto e sedie ballavano, la poltrona si è spostata, le ante dell'armadio si muovevano". I viterbesi raccontano le scosse di terremoto avvertite nella serata di oggi, mercoledì 6 dicembre. Cinque quelle registrate dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Dalle 21,01 alle 22,06. Tutte con epicentro nel Ternano, tra Castel Viscardo e Allerona. La più forte, di magnitudo, 3,6 ad Allerona alle 21,06. Le altre a Castel Viscardo alle 21,01 di magnitudo 2,2 e alle 21,15 di magnitudo 1,2. Poi alle 21,29 ad Allerona di magnitudo 1,7 e alle 22,06 di magnitudo 1,3 di nuovo a Castel Viscardo.

"Forte, ha tremato tutto il letto". Non solo i letti hanno "ballato" e "balzato". "Il lampadario dondolava". "Le ante dell'armadio si muovevano, che paura". "Mi ha spostato la poltrona". "Al terzo piano l'abbiamo sentita bene. La sedia con me sopra ha ballato e la credenza ha tremato". Queste le reazioni dei viterbesi. Le scosse sono state avvertite nel nord della Tuscia e almeno fino al capoluogo.

In particolare la scossa di magnitudo 3,6 è stata "ben avvertita" ad Acquapendente. La sindaca Alessandra Terrosi ha attivato il Centro operativo comunale, che è contattabile per eventuali segnalazioni al numero 3292605153. "Al momento - riporta l'amministrazione - non si rilevano criticità, né danni a persone o cose. I volontari della protezione civile, che ringraziamo per il pronto intervento, stanno verificando e vigilando sull'intero territorio comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il letto ballava, la credenza ha tremato, la poltrona si è spostata": le scosse di terremoto avvertite nel Viterbese

ViterboToday è in caricamento