rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
POLIZIA

Ubriaco si butta tra le auto in corsa per rallentarle

Per il ragazzo di 23 anni è scattato il Daspo urbano e l'allontanamento con divieto di ritorno dal comune di Viterbo

Lo hanno trovato più volte ubriaco, tanto da essere già noto alle forze dell'ordine proprio per ubriachezza molesta ma anche per reati contro la persona. Una volta pure in centro di accoglienza dove, in realtà, non poteva stare. Ma anche mentre camminava pericolosamente tra le auto in corsa per rallentarle. Per un 23enne tunisino il questore di Viterbo Fausto Vinci, al termine delle attività di indagine dei poliziotti della divisione anticrimine, ha adottato il Daspo urbano e l'allontanamento con divieto di ritorno dal comune di Viterbo.

"L'uomo - fa sapere la questura -, con a carico numerosi precedenti di polizia per ubriachezza molesta e per reati contro la persona, di recente si è reso responsabile di gravi condotte che ne hanno comprovato la pericolosità sociale e per le quali sono stati adottati i provvedimenti di polizia".

Una volta il 23enne, in stato di alterazione alcolica, sarebbe stato sorpreso, sebbene non fosse accreditato, in una struttura d'accoglienza di Viterbo. All'arrivo degli agenti della squadra volante, il cui intervento è stato richiesto dai responsabili del centro, avrebbe dato in escandescenze.  È stato, senza non poche difficoltà, riportato alla calma dai poliziotti che hanno evitavano che il comportamento del giovane potesse mettere in pericolo l'incolumità sia propria che degli ospiti. In quell'occasione è stato denunciato e sanzionato per ubriachezza molesta.

E ancora. È stato rintracciato dalla volante in una zona del centro cittadino, ancora una volta in preda ai fumi dell'alcool, mentre si aggirava tra i veicoli in transito tentando di ostacolarne la marcia, finché non si è accasciato sul marciapiede. Un comportamento estremamente pericoloso, che inoltre è avvenuta in un'area urbana sottoposta dal regolamento comunale a specifiche prescrizioni a tutela del decoro urbano. Il 23enne è stato sottoposto al divieto di accesso alle aree urbane, il cosiddetto Daspo urbano, che lo costringerà per un anno a stare lontano dalla zona cittadina dove è stato sorpreso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco si butta tra le auto in corsa per rallentarle

ViterboToday è in caricamento