rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
COMPLETAMENTO ORTE-CIVITAVECCHIA / Orte

Completamento Orte-Civitavecchia, un dibattito pubblico per discutere le alternative di tracciato

Sono 4 le alternative di tracciato, che interessano 3 corridoi infrastrutturali: la Valle del Mignone, la Valle del Ranchese e il corridoio di Tarquinia

Conferenza stampa ieri, lunedì 29 gennaio, presso la sala Tevere della Regione Lazio sul completamento della Civitavecchia-Orte. Al tavolo dei relatori l'assessore regionale ai Lavori pubblici Manuela Rinaldi, del commissario straordinario dell'Anas, Ilaria Maria Coppa e la consigliera della Regione Lazio Emanuela Mari. Argomento di discussione è stato l'avvio dell'iter di completamento della superstrada 675 Umbro Laziale nel tratto finale fra Tarquinia e Civitavecchia. L’intervento riguarda la parte terminale della direttrice che connette il porto di Civitavecchia con il nodo intermodale di Orte. Più in particolare il secondo stralcio dell’opera commissariata costituisce l’ultimo tratto, lungo circa 12 km, del completamento infrastrutturale della superstrada Orte-Civitavecchia, itinerario stradale di 80 km complessivi, che congiunge il nodo intermodale di Orte con il porto di Civitavecchia, attraverso l’allaccio alla ex superstrada 1 Aurelia.

Le proposte di tracciato

Durante la conferenza è stato anche annunciato un dibattito pubblico in cui saranno proposte 4 alternative di tracciato, che interessano 3 corridoi infrastrutturali: la Valle del Mignone, la Valle del Ranchese e il corridoio di Tarquinia. Oltre ai tracciati viola e verde già conosciuti, sono state sviluppate con maggior dettaglio altre soluzioni che interessano la valle del Ranchese ed il corridoio della superstrada 1 bis. L’importo stimato dei lavori può variare, a secondo del tracciato, dai 600 ai 900 milioni di euro. Per il dibattito pubblico sono previsti 5 incontri, che partiranno dal 1 febbraio, di presentazione e discussione delle alternative di tracciato, durante i quali sarà possibile approfondire i diversi aspetti progettuali assieme ai cittadini e agli Enti interessati. L’importo stimato dei lavori può variare, a secondo del tracciato, dai 600 ai 900 milioni di euro.

Orte-Civitavecchia

Manuela Rinaldi: "Il 1° febbraio inizierà una nuova fase che ci permetterà di procedere verso la delineazione di un progetto definitivo"

"Un piccolo passo, quello presentato oggi in sala Tevere, per ridare vita a un’opera infrastrutturale ferma da troppo tempo. La Orte – Civitavecchia rappresenta un collegamento viario importante per il Centro Italia, mettendo in connessione le aree interne, Umbria compresa, con il porto di Civitavecchia".

Lo ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici, alle Politiche di ricostruzione, alla Viabilità e alle Infrastrutture della Regione Lazio, Manuela Rinaldi.

"Il 1° febbraio, con l’inizio del dibattito pubblico, inizierà una nuova fase che ci permetterà di procedere verso la delineazione di un progetto definitivo prima della gara d’appalto finale. Quattro mesi intensi per il responso e per continuare a lavorare con Anas al fine di garantire entro il 2029 l’apertura di un tratto infrastrutturale strategico", ha spiegato l’assessore Rinaldi.

"Una missione importante, che, grazie al lavoro costante con Anas e il commissario straordinario Ilaria Maria Coppa, porteremo in tutti i modi al successo. Nel Lazio molte opere, come la Orte - Civitavecchia, aspettano le giuste attenzioni o lo sblocco dell’iter progettuale per garantire una rete viaria moderna. Sono giornate come queste che ci fanno capire le potenzialità infrastrutturali della regione Lazio", ha concluso l’assessore Manuela Rinaldi. 

Roberta Angelilli: "Il completamento di questa infrastruttura  avrà un impatto positivo sulla vivacità economica della regione"

"Il completamento della Orte-Civitavecchia rappresenta un obiettivo strategico fondamentale per la città di Civitavecchia e l’intero sistema regionale. L’infrastruttura è stata individuata come una priorità italiana, e la Regione Lazio si impegna attivamente a tutti i livelli istituzionali per portare a termine con successo questo progetto di rilevanza nazionale che garantirà il potenziamento dei flussi turistici e delle merci". Lo ha dichiarato il vicepresidente e assessore allo Sviluppo Economico, al Commercio, all’Artigianato, all’Industria e all’Internazionalizzazione della Regione Lazio, Roberta Angelilli.

"Il completamento di questa infrastruttura stradale non solo avrà un impatto positivo sulla vivacità economica della regione, ma contribuirà anche a rafforzare il legame tra le diverse aree del Paese. La partecipazione attiva di cittadini, imprese e altre parti interessate, attraverso il dibattito pubblico presentato questa mattina, è fondamentale per garantire che il progetto risponda in modo adeguato alle esistenze della collettività", ha concluso il vicepresidente Angelilli.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completamento Orte-Civitavecchia, un dibattito pubblico per discutere le alternative di tracciato

ViterboToday è in caricamento