rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Attualità

"Il cuore di santa Rosa in volo sui luoghi della sofferenza: ospedale, case di cura e carcere"

Il vescovo Orazio Francesca Piazza domani mattina salirà su un elicottero dell'Esercito che sorvolerà Viterbo e le frazioni, Soriano e Vitorchiano farà un inchino sopra a Gloria

Il cuore di santa Rosa torna a sorvolare la città. "Toccherà i luoghi della fragilità: ospedale, case di cura e di riposo, carcere e abitazioni dove ci sono malati. Tutte realtà di cui la comunità deve farsi carico. Vuole essere un abbraccio a infermi e detenuti", afferma il vescovo Orazio Francesco Piazza che domani mattina salirà su un elicottero dell'Aviazione dell'esercito per benedire dall'alto i viterbesi con la reliquia.

"Tutti - prosegue Piazza - rivolgeranno lo sguardo verso l'alto. Verso un punto unificante che è la prospettiva di santa Rosa sulla città. Il cuore deve essere la sintesi tra le nostre necessità e quelle degli altri, in lui c'è la congiunzione tra l'alto e il basso. Dall'alto raccoglie le invocazioni dei più deboli che nel basso ricevono la benedizione".

Viterbo - Santa Rosa - Il cuore della patrona in volo su un elicottero dell'Esercito-2

L'iniziativa è nata lo scorso anno da una collaborazione tra la curia, il monastero di santa Rosa e l'Aviazione dell'esercito, a testimonianza del forte legame che unisce i baschi azzurri alla città di Viterbo. "L'idea - spiega il comandante dell'Aves Andrea Di Stasio - è nata parlando con suor Francesca nel santuario, quando con il Covid c'erano persone che ancora non potevano uscire e partecipare alla processione del 2 settembre. È stato un momento bellissimo vedere decine di persone, anche anziani, con gli occhi al cielo, farsi il segno della croce e inginocchiarsi".

Per quest'anno una novità. "L'elicottero - rivela Di Stasio - farà un inchino sopra a Gloria per dire 'Grazie', dall'Aves a tutta la città per la loro costante vicinanza e supporto". Prima sorvolerà le case di cura Santa Teresa e Villa Rosa, la Croce rossa, il carcere di Mammagialla, l'ospedale di Belcolle, le frazioni di Bagnaia, Grotte Santo Stefano e San Martino al Cimino, Soriano e Vitorchiano dove nel 1250 santa Rosa si stabilì.

Conferenza cuore di santa Rosa in volo su elicottero Esercito

"Sarà un momento di condivisione - dice suor Francesca Piazzaia del monastero - dell'amore di cui noi, custodi del cuore e del corpo di santa Rosa, siamo circondante tutto l'anno". Suor Francesca sarà a bordo dell'elicottero insieme al vescovo Piazza, al presidente del Sodalizio dei facchini Massimo Mecarini e alla sindaca Chiara Frontini. "Lo scorso anno - rivela la prima cittadina - ho sentito tutta la forza del momento. L'auspicio è che questo evento duri nel tempo e diventi una tradizione".

L'elicottero partirà dall'aeroporto militare intorno alle 10 e sarà in volo per circa un'ora. "Si tratta - puntualizza Di Stasio - di un Nh90 bimotore tra i più moderni e all'avanguardia in dotazione all'Esercito. Volerà a una quota bassa ma di assoluta sicurezza. Per evitare spese e costi saranno usate ore di addestramento".

"Dietro a questo evento - sottolinea il consigliere comunale Giancarlo Martinengo - c'è una organizzazione non banale da parte dell'Aves. Il cuore di Rosa ormai fa parte dell'equipaggio, non è più solo un ospite illustre. Per questo questo tradizione non potrà che continuare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il cuore di santa Rosa in volo sui luoghi della sofferenza: ospedale, case di cura e carcere"

ViterboToday è in caricamento