rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
IL RICORDO

Eccidio di Ponte di Cetti, Frontini: "Un dovere ricordare i carabinieri Cuzzoli e Cortellessa, chi li dimentica commette un secondo crimine"

Le parole della prima cittadina sui due carabinieri uccisi 43 anni fa dai terroristi di Prima Linea

Oggi, 11 agosto 2023, ricorre il 43° anniversario dell’eccidio delle Medaglie d’Oro al Valor Militare alla memoria del Brigadiere Pietro Cuzzoli e dell'Appuntato Ippolito Cortellessa, caduti tragicamente in località Ponte di Cetti, nel tentativo di intercettare dei rapinatori che si è in seguito scoperto essere tre terroristi del gruppo “Prima Linea”, ed assicurati alla giustizia qualche mese dopo la tragedia. 

Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Viterbo hanno commemorato l’evento, con la deposizione di una corona d’alloro presso la località dove è apposta la targa in loro ricordo, alla presenza dei familiari delle vittime, del Prefetto Antonio Cananà, della Sindaca Chiara Frontini, del Presidente della Provincia Alessandro Romoli e del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio”, Generale di Divisione Andrea Taurelli Salimbeni e i rappresentanti delle Associazioni combattentistiche e d’Arma. 

“Quarantatre anni fa - ha ricordato in un post di facebook la Sindaca Chiara Frontini - il brigadiere Pietro Cuzzoli e l’appuntato Ippolito Cortellessa furono assassinati dai terroristi di Prima Linea a Ponte di Cetti, alle porte di Viterbo. Entrambi insigniti della medaglia d’oro al valor militare, come ogni anno in questo giorno saremo a commemorarli di fronte alla targa che li ricorda. La memoria di questi uomini è un dovere delle istituzioni, dimenticare chi ha dato la vita per la sicurezza della comunità sarebbe un secondo crimine”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccidio di Ponte di Cetti, Frontini: "Un dovere ricordare i carabinieri Cuzzoli e Cortellessa, chi li dimentica commette un secondo crimine"

ViterboToday è in caricamento