rotate-mobile
Attualità

Sgarbi torna nella Tuscia per programmare il Festival della Tuscia (e mangiare biscotti)

L'ex sindaco di Sutri, oggi assessore a Viterbo, si è fatto rivedere in provincia per Natale

Non passerà certamente alla storia come uno degli assessori più presenti che abbiano mai calcato i pavimenti di palazzo dei Priori ma, come dice lui stesso, “per fare non bisogna essere presenti”.

Vittorio Sgarbi mercoledì ha rivelato sui suoi profili social di aver fatto ritorno nella Tuscia, pubblicando uno scatto da Vallerano. La visita nel piccolo paese alle pendici dei Cimini, ufficialmente, rientrava nel ciclo di incontri propedeutici alla terza edizione del Festival della Tuscia, kermesse culturale di cui è ideatore.

A Vallerano il critico d’arte, ex sindaco di Sutri, ha prima visitato la chiesa poi si è concesso un momento di leggerezza, postato sui social con quasi 30mila mi piace, deliziandosi con le ciambelline al vino e i biscotti sfornati dalla sagrestana Franca. 

Dopo lo spazio conviviale a Vallerano, Sgarbi è ripartito alla volta di Caprarola, sempre per parlare del Festival della Tuscia, concludendo il tour proprio a Sutri, facendo un rapido giro nel suo ex comune. Nelle prossime settimane, sono previste riunioni anche a Bolsena e Tarquinia.

Tutto questo in attesa di febbraio, quando dovrebbe essere annunciata una nuova mostra che si svolgerà a Viterbo, come concordato con il sindaco Chiara Frontini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgarbi torna nella Tuscia per programmare il Festival della Tuscia (e mangiare biscotti)

ViterboToday è in caricamento