rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
L'INDAGINE / Capodimonte

Motociclista morto sulla strada Martana, aperte le indagini

Il sindaco di Capodimonte: "Non c'è ancora una data per i funerali, forse dopo Ferragosto"

Sono ancora in corso le indagini sulla morte di Giancarlo Sbocchia, il centauro che ha perso la vita in uno scontro con un'auto venerdì 11 agosto. Un duro colpo per il piccolo borgo di Capodimonte dove Giancarlo era conosciuto e apprezzato da tutti. Classe 1952, l'uomo era anche un amico stimato di Mario Fanelli, primo cittadino del comune lacustre.

Cosa ha detto il sindaco

"Era per me un amico - ha raccontato il sindaco a ViterboToday - Ho chiamato le su due figlie, persone eccezionali, per esprimere la mia vicinanza in questo momento di grande dolore". Alla richiesta di una eventuale data per l'ultimo saluto a "Carlo" Fanelli ha risposto " In questo momento non è possibile immaginare una data, anche la camera mortuaria resta chiusa perchè ci sono le indagini in corso ed è probabile che verrà fatta un'autopsia. Immagino che comunque se ne parli dopo Ferragosto". Tantissimi i messaggi di cordoglio che i famigliari hanno ricevuto nelle ore e nei giorni successivi alla tragedia.

L'incidente

Terribile incidente  sulla strada Martana dove, a seguito di uno scontro tra un’auto e una moto, un centauro ha perso la vita. Secondo le prime ricostruzioni, a bordo della moto stava viaggiando Giancarlo Sbocchia, cittadino 71enne di Capodimonte, quando si sarebbe scontrato con un’auto all’altezza del tratto che va da Marta a Viterbo. A causa dell’impatto violentissimo, l’uomo sarebbe morto sul colpo. La dinamiche, peró, sono ancora in fase di accertamento. Stando a quanto trapelato, in compagnia di Sbocchia ci sarebbe stato un amico, anche lui a bordo di una moto. Questi sarebbe riuscito miracolosamente a schivare l'auto, mentre per Giancarlo non c'è stato nulla da fare. Anche il conducente della macchina, una Ford Focus, sarebbe rimasto ferito.

Inutile l’intervento sul posto del personale del 118, dei carabinieri di Montefiascone e dei Vigili del Fuoco. Il traffico è rimasto bloccato per più di due ore a causa delle operazioni di soccorso, con le auto deviate dentro Marta a causa della chiusura del tratto, necessaria per sgomberare la strada dai detriti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motociclista morto sulla strada Martana, aperte le indagini

ViterboToday è in caricamento