Domenica, 14 Luglio 2024
TRUFFA AGLI ANZIANI / Tuscania

Truffa un'anziana: "Sua figlia è trattenuta in caserma" e si fa consegnare i soldi fingendosi avvocato

Il malfattore è stato arrestato dai carabinieri in flagranza di reato dopo aver sottratto alla vittima mille 300 euro

Arrestato in flagranza di reato appena dopo aver truffato un'anziana. Un uomo di 55 anni, originario della Campania, con numerosi precedenti per reati contro il
patrimonio, è stato arrestato ieri, giovedì 14 marzo, a Tuscania dai carabinieri del Norm per truffa aggravata.

L'arresto

"Nella tarda mattinata di ieri, sono arrivate al 112 numerose telefonate che annunciavano tentativi di truffa ad anziani a Tuscania - spiegano i militari dell'Arma - ai quali le potenziali vittime hanno reagito, declinando le richieste di consegnare denaro. La centrale operativa ha quindi allertato tutte le pattuglie in circuito sia della stazione che del Norm, ritenendo quantomai probabile che i truffatori si aggirassero ancora per le strade cittadine". Il malfattore è stato infatti fermato nel pomeriggio di ieri con il provento di una truffa commessa poco prima, circa 1300 euro in contanti.
Foto truffa anziani Tuscania

La truffa

Tra i numerosi tentativi andati a vuoto, i malfattori sono riusciti però ad agganciare una signora di 79 anni, facendole credere – nel corso di una lunga telefonata protrattasi per quasi un’ora – che sua figlia avesse provocato un incidente stradale con feriti gravi e che per questo motivo fosse stata trattenuta in caserma, aggiungendo che per ottenerne la scarcerazione sarebbe stato necessario consegnare la somma di euro 7.500 ad un avvocato che si sarebbe presentato direttamente a casa. L'anziana donna, sconvolta dalla notizia, ha acconsentito a consegnare il denaro al finto avvocato. Anzi, il marito ha deciso a quel punto di raccogliere la somma necessaria e portarla personalmente ai carabinieri di Tuscania, per anticipare la scarcerazione della figlia. Nel frattempo, “l’avvocato” ha bussato alla porta di casa della coppia di anziani, riuscendo a riscuotere 1300 euro in contanti ed allontanandosi velocemente, ma è stato immediatamente bloccato sotto casa dalla pattuglia della Radiomobile. L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto con obbligo di dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa un'anziana: "Sua figlia è trattenuta in caserma" e si fa consegnare i soldi fingendosi avvocato
ViterboToday è in caricamento