rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
POLITICA

Approvata alla camera dei deputati la legge quadro sugli interporti a firma di Mauro Rotelli (FdI)

Il politico viterbese: "Seguiremo i lavori e cercheremo di fare in modo che tutto il percorso possa giungere al termine in pochi mesi"

Approvata alla Camera la legge quadro sugli interporti a firma del presidente della Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici alla camera dei deputati, Mauro Rotelli.  La legge si pone l'obbiettivo di realizzare una rete di interporti efficiente, sicura e sostenibile che giochi un ruolo fondamentale per lo sviluppo e la valorizzazione per l’economia della Nazione. E' il politico viterbese Mauro Rotelli (FdI) ad essere il primo firmatario della legge, che se approvata anche dal senato, darà un nuovo impulso agli scambi commerciali in Italia "E' una bella soddisfazione e provo anche un po' di emozione - ha detto l'onorevole Mauro Rotelli in esclusiva a ViterboToday -. Il testo naturalmente è ancora modificabile perchè questo è solo il primo passaggio, ora la legge deve andare in senato. Seguiremo i lavori e cercheremo di fare in modo che tutto il percorso possa giungere al termine in pochi mesi".

Infrastrutture sostenibili

Le infrastrutture sono state pensate in chiave di digitalizzazione e sostenibilità, superando sostanzialmente l’intera legislazione in materia e rendendo più snello l'iter. Sarà operata una ricognizione sugli interporti esistenti e stabiliti i requisiti oggettivi per l’individuazione di nuovi interporti affinché siano anche ‘hub verdi’, dotati di impianti di energia rinnovabile e di sistemi certificati di risparmio energetico. "E' importante dare una legge quadro a queste infrastrutture, che sono già un punto di eccellenza, considerando che tra le prime 14 infrastrutture europee ce ne sono 6 italiane - ha spiegato a ViterboToday il presidente della commissione ambiente e territorio alla camera -  In seguito al Covid abbiamo tutti capito quanto le blockchain siano fondamentali per mandare avanti il sistema produttivo, economico  e commerciale del Paese. L'Italia è una sorta di piattaforma nel Mediterraneo e quindi già di per sè è una base logistica. Se la logistica ha degli strumenti legislativi che la pongono al centro di quello che può essere l'attività produttiva nel Mediterraneo e in Europa diventiamo molto più competitivi e possiamo raccogliere la sfida del Nord Europa soprattutto degli interporti tedeschi e delle basi logistiche olandesi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata alla camera dei deputati la legge quadro sugli interporti a firma di Mauro Rotelli (FdI)

ViterboToday è in caricamento