Domenica, 14 Luglio 2024
EMERGENZA CINGHIALI

Emergenza cinghiali, la soluzione del consigliere Ugo Poggi: "Raccolta dei rifiuti alle 23, cosi magnano cazzi..."

Durante il consiglio comunale straordinario l'esponente di Rinascimento ha lanciato la sua personale soluzione

Un intervento in perfetto stile sgarbiano. Anzi, ben oltre. Ugo Poggi, consigliere comunale di Rinascimento, la lista di Vittorio Sgarbi, ha lanciato la sua personale soluzione per risolvere l’annoso problema dei cinghiali che ormai da anni imperversano in città. Nel corso del Consiglio comunale aperto di questa mattina, l’esponente della maggioranza del sindaco Frontini ha preso la parola per dare il suo contributo alla discussione, che puntava a trovare una soluzione all'emergenza. Un contributo netto, anche troppo.

“Negli anni ‘70 - ha detto Poggi - c’era un sistema di raccolta della spazzatura molto efficiente, che dovremmo pensare di riproporre oggi. Entro le 20 si mettevano fuori dalle case secchioni e, fino alle 23, gli operatori passavano a raccoglierli e a pulire le strade. Ora io mi domando, se noi facciamo portare via la monnezza dalle otto alle undici di sera, i cinghiali quando escono verso le undici e mezza che cosa magnano? Magnano cazzi e a Viterbo non ci vengono più perché non c’è da mangiare”. 

L’accorato intervento di Poggi ha fatto sghignazzare alcuni consiglieri, mentre Maria Grazia Pompei, della Lega Antivivisezione, è uscita dall’aula per qualche minuto visibilmente stizzita. Il presidente dell’assise, Marco Ciorba, si è visto costretto a richiamare Poggi all’ordine. Quest’ultimo, alla fine, si è scusato con tutti i presenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza cinghiali, la soluzione del consigliere Ugo Poggi: "Raccolta dei rifiuti alle 23, cosi magnano cazzi..."
ViterboToday è in caricamento