SALONE DEL GUSTO / Canino

L'oro verde e l'asparago di Canino al Salone del Gusto di Torino

L'Oleificio sociale cooperativo di Canino insieme alla Cooperativa Copa in esposizione con i loro prodotti al 14esimo raduno mondiale delle comunità Slow Food

L'oro verde di Canino in degustazione a "Terra Madre" al Salone del Gusto di Torino. L'Oleificio sociale cooperativo di Canino insieme alla Cooperativa Copa in esposizione con i loro prodotti finOleificio sociale Canino-Salone del Gusto di Torino-2o al 26 settembre al 14esimo raduno mondiale delle comunità Slow Food. Olio extravergine di oliva, mandorle e asparago verde  sono le eccellenze che rappresentano il territorio caninese alla manifestazione organizzata al Parco Dora nella città di Torino.

Nel padiglione Lazio Arsial, dove è possibile degustare prodotti provenienti da tutta la Regione Lazio, hanno fatto visita nei giorni scorsi il Presidente Nicola Zingaretti e l'assessore all'agricoltura Enrica Onorati. 

La kermeasse vanta la partecipazione di espositori italiani ed europei, delle Regioni con i loro spazi istituzionali e i progetti, dei produttori garantiti dai Presìdi Slow Food. E' inoltre possibile per i visitatori partecipare alle attività e ai percorsi interattivi dedicati alla biodiversità, all’educazione e alle campagne di sensibilizzazione di Slow Food, agli oltre 40 Laboratori del Gusto e agli Appuntamenti a Tavola, alle grandi Conferenze e agli incontri in Arena con filosofi ed economisti, attivisti, artisti e ricercatori, tra i quali citiamo Elena Granata, Rupa Marya, Michael Moss, Raj Patel, Willie Peyote, Telmo Pievani e Carolyn Steel.

Numerosi anche i momenti dedicati alla conoscenza dei prodotti e alla degustazione grazie alle Cucine di Strada e ai Food Truck accompagnati dalle specialità brassicole dei birrifici italiani. Negli spazi dell’ex area industriale di Parco Dora  le reti internazionali sono protagoniste dell’Enoteca, lo spazio che riunisce i produttori della Slow Wine Coalition con approfondimenti e degustazioni, non solo di vino ma anche di vermouth e cocktail; e della Cucina di Terra Madre, palcoscenico dei cuochi dell’Alleanza Slow Food e luogo privilegiato per assaggiare tante preparazioni gastronomiche da tutto il mondo, accompagnati dai caffè dei produttori della Slow Food Coffee Coalition. Tra i protagonisti di questa edizione anche gli studenti ed ex studenti dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo impegnati ad accompagnare i visitatori nei classici personal shopper e in attività di foraging a Parco Dora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'oro verde e l'asparago di Canino al Salone del Gusto di Torino
ViterboToday è in caricamento