rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
ORDIGNO INESPLOSO / Paradiso / Via Alcide de Gasperi

La bomba in via De Gasperi è tra le più grandi rinvenute in Italia, sarà evacuata mezza Viterbo

L'ordigno della seconda guerra mondiale contiene oltre mille chili di tritolo, sfiora le due tonnellate ed è lungo due metri. Coperto con dei teli, "è già stato messo in sicurezza" come rassicura il comandante dell'Aves Andrea Di Stasio

La bomba di via Alcide De Gasperi, a Viterbo, è una delle più grandi mai rinvenute in Italia. Gemella, o quasi, di quella che nel 2007 emerse nel quartiere Santa Lucia e il cui disinnesco portò all'evacuazione di circa 28mila persone. Lo sgombero della popolazione sarà necessario anche in questo caso. "Ma non prima di maggio", come affermato dal prefetto Gennaro Capo.

GALLERY | Bomba a Viterbo: artificieri al lavoro

I tempi per arrivare alla bonifica sono lunghi per varie ragioni. "Verranno esclusi - ha spiegato Capo - i ponti del 25 aprile e del primo maggio, anche per preservare i flussi turistici". Poi vanno messi a punto i dettagli per l'evacuazione e la sua portata, ossia quante persone saranno coinvolte. Presumibilmente tante quante quelle sgomberate nel 2007, vale a dire mezza città. Vanno individuati i centri per l'accoglienza e messe in campo misure particolari per i più fragili. "Cercheremo - ha assicurato Capo - di trovare soluzioni che abbiano il minor impatto possibile sia sulla cittadinanza che sulle attività economiche". Nel frattempo, tra le varie cose, il Comune istituirà un numero verde e distribuirà un questionario per raccogliere tutte le informazioni sulle esigenze della popolazione, a partire da chi ha fragilità.

VIDEO | Grossa bomba in via Alcide De Gasperi: artificieri al lavoro
 
L'ordigno che era a Santa Lucia fu il terzo per grandezza ritrovato in Italia dopo quelli di Reggio Calabria e Vicenza. Risalente ai bombardamenti alleati della seconda guerra mondiale, era di fabbricazione inglese, ad alta capacità, lunga due metri, con un diametro di 75 centimetri e pesava circa 1814 chili (4mila libbre). Caratteristiche simili a quello trovato mercoledì scorso al quartiere Paradiso, a solo un metro di profondità, durante i lavori di scavo per la costruzione di due palazzine al civico 11 di via De Gasperi. È una bomba inesplosa contenente oltre mille chili di tritolo.

Bomba via Alcide De Gasperi-7

Il cantiere è stato momentaneamente bloccato e interdetto con del nastro bianco e rosso della polizia di stato. È stata creata, insomma, una "zona cuscinetto" presidiata h24 dalle forze dell'ordine. A poche ore dal ritrovamento, l'arrivo degli artificieri dell'Esercito coordinati dal capitano Luigi Prencipe per le prime operazioni, tra cui la "pulizia" esterna della bomba che è poi stata coperta con dei teli. "È già stata messa in sicurezza - rassicura il comandante dell'Aves Andrea Di Stasio -. Se ne stanno occupando professionisti estremamente qualificati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bomba in via De Gasperi è tra le più grandi rinvenute in Italia, sarà evacuata mezza Viterbo

ViterboToday è in caricamento