rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
IL PIANO / Paradiso / Via Alcide de Gasperi

Bomba in via De Gasperi, si decide l'evacuazione: ipotesi seconda settimana di maggio

Vertice in prefettura per mettere a punto gli ultimi dettagli su data, portata e modalità dello sgombero

Bomba in via Alcide De Gasperi a Viterbo, si decide l'evacuazione: data, portata e modalità dello sgombero della popolazione. Rinviato alle 9 di questa mattina, mercoledì 27 marzo, il vertice in prefettura per mettere a punto gli ultimi dettagli. Inizialmente era previsto per ieri, quando poi si è tenuto il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica che ha fatto seguito al nuovo sopralluogo degli artificieri nel cantiere al quartiere Paradiso. Lì il grande ordigno bellico, inesploso e risalente alla seconda guerra mondiale, da una settimana viene presidiato h24 dopo essere stato messo in sicurezza dagli esperti dell'Esercito.

VIDEO | Grossa bomba in via Alcide De Gasperi: artificieri al lavoro

La data non è ancora ufficiale ma la bomba potrebbe essere disinnescata, con conseguente evacuazione della popolazione, tra l'11 e il 12 maggio. Si tratta del primo fine settimana utile dopo i ponti del 25 aprile e primo maggio, essendoci nel weekend del 4-5 maggio San Pellegrino in Fiore. Le operazioni per far brillare l'ordigno dovrebbero avvenire sabato 11 piuttosto che domenica 12: non solo per lasciare lo scarto di un giorno in caso di imprevisti e conseguenti ritardi ma anche per evitare di impattare su cerimonie religiose, come le prime comunioni, già fissate.

GALLERY | Bomba a Viterbo: artificieri al lavoro

Dal vertice in prefettura usciranno anche le vie e i quartieri della città che ricadranno nella "zona rossa" e il numero di persone coinvolte. Presumibilmente tante quante quelle fatte sgomberare nel 2007, vale a dire mezza Viterbo. Diciassette anni fa una bomba con caratteristiche simili a quella ritrovata il 20 marzo scorso al Paradiso è emersa nel quartiere Santa Lucia. Allora il disinnesco portò all'evacuazione di circa 28mila persone.

L'ordigno di via De Gasperi, che si trovava a solo un metro di profondità o poco più, è stato scoperto durante i lavori di scavo per la costruzione di due palazzine al civico 11. È tra i più grandi mai rinvenuti in Italia: pesa circa due tonnellate, contiene oltre mille chili di tritolo, è lungo un paio di metri e ha un diametro di una settantina di centimetri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba in via De Gasperi, si decide l'evacuazione: ipotesi seconda settimana di maggio

ViterboToday è in caricamento